Al Sindaco di Bari Al Presidente…

Al Sindaco di Bari  Al Presidente della Provincia di Bari  Al Presidente della Regione Puglia  Al Prefetto di Bari  Al Direttore dell’Acquedotto Pugliese  All’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati – Ufficio per l’Italia

Oggetto: richiesta allaccio acqua per l’ex liceo Socrate

Dallo scorso dicembre diverse decine di rifugiati politici di diverse nazionalità, originari dell’Africa Orientale, vivono nell’ex liceo Socrate di Via Fanelli a Bari.

L’accesso all’acqua viene garantito loro tramite l’uso di una cisterna che viene riempita, a spese degli abitanti e con il contributo volontario di privati cittadini, con costi rilevanti.

Crediamo sia diritto di ogni persona poter accedere all’acqua. Riteniamo paradossale che, mentre la società civile e numerosissimi esponenti delle istituzioni siano impegnati in una campagna referendaria per affermare il valore dell’acqua come bene pubblico, contemporaneamente rifugiati politici che hanno attraversato il deserto a rischio della propria vita per raggiungere il nostro paese abbiano negato il diritto all’acqua.

Sollecitiamo un Vostro intervento venga attivato l’allaccio dell’acqua all’ex liceo Socrate. A tal fine rimaniamo a disposizione eventualmente per contribuire ai costi dell’attivazione e del consumo dell’utenza.

This entry was posted in comunicati pre-blog. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *