AL COMITATO REFERENDARIO ACQUA BENE COMUNE RIGUARDO LA MANCANZA DI ACQUA AL SOCRATE.

Gentile referente regionale e referenti provinciali del Comitato Referndario
Acqua bene comune, gentile segreteria referendum Acqua bene comune – Puglia,
gentili sostenitori e comitati referendari,

in data 03 maggio abbiamo spedito alle Istituzioni competenti (Sindaco di
Bari, Presidente provincia di Bari, Presidente regione Puglia, Direttore Aqp,
Prefetto di Bari e ACNUR-Italia) la Lettera di richiesta di allaccio acqua
all’ex-socrate di Bari occupato da quasi 5 mesi da rifugiati politici.

Al momento non abbiamo ricevuto risposta se non dal Comune di Bari che si è
reso indisponibile all’allaccio dell’acqua in quanto i migranti occupano uno
stabile inagibile ed abitato in maniera irregolare. Di fronte all’alternativa
reale di dormire per strada, l’occupazione dell’ex-socrate, su decisione dei
loro abitanti, continuerà ad essere occupato finché non gli sarà garantito il
diritto ad un’abitazione dignitosa, come previsto da tutti i trattati
internazionali, a partire dal Trattato di Ginevra sui diritti umani del 1951.

Ormai da alcune settimane sosteniamo spese elevate per riempire di acqua la
cisterna dell’ex-socrate. Questo non lo riteniamo né giusto né civile per un
paese come l’Italia.

Per garantire il diritto e l’accesso all’acqua a qualsiasi persona, chiediamo,
se vi è possibile, di scrivere alle suddette istituzioni, affinché possano
ottemperare ai loro doveri o almeno adoperarsi perché a chiunque sia messa a
disposizione l’acqua nel luogo in cui, seppur momentaneamente, alloggia.

Di fronte alla grande sfida sociale e civile che si sta portando avanti con il
Referendum contro la privatizzazione dell’acqua, come “Comitato di supporto
dell’ex-Socrate occupato” riteniamo che il raggiungimento di “piccoli”, ma
sostanziali, obiettivi non farebbero altro che trasmetterci maggiori stimoli
nel continuare a praticare forme di “democrazia sociale” e non di “democrazia
capitalista”, in cui le vite delle persone sono secondarie ai profitti e al
mercato.

Comitato di supporto dell’ex-socrate occuapato

This entry was posted in comunicati pre-blog. Bookmark the permalink.