*** Attentato al Socrate – Vigliacchi al lavoro! ***

Attentato razzista al Socrate occupato

 

Nella notte tra il 23 e 24 giugno abbiamo subito un vile attentato che per puro caso non ha assunto i connotati della “tragedia classica”.

Alcuni ignoti, verso le tre del mattino, hanno ben pensato di buttar sassi contro la facciata anteriore dell’edificio, magari per spingere i migranti che dormivano ad uscire per controllare cosa stesse succedendo per poi passare a lanciare tre potentissime bombe carta contro le finestre del pian terreno che hanno gettato nel panico anche gli abitanti dell’intera zona circostante. Una delle bombe, esplodendo, ha raggiunto al viso un giovane sudanese che dormiva nel suo letto causandogli una ferita molto grave all’occhio destro, tanto da aver seriamente rischiato di perderlo. Alcuni testimoni hanno visto un gruppo commettere questo vile gesto e poi scappare subito dopo. Per noi questa vigliaccata appartiene chiaramente ad una cultura fascista e razzista: è infatti l’ultimo episodio di una lunga scia di violenze e aggressioni da parte di gruppi nazi-fascisti ai danni di migranti e militanti di collettivi antirazzisti e antifascisti,ed è ancora vivo il ricordo della strage di matrice xenofoba recentemente avvenuta a Firenze, in cui sono stati ammazzati due cittadini senegalesi ad opera di un militante dell’organizzazione di estrema destra Casa Pound.

 

Particolarmente curiosa poi la coincidenza che l’attentato dinamitardo sia avvenuto a poche ore dalla chiusura del mega raduno nazionale di Forza Nuova tenutosi proprio quel giorno a Corato, a cui ha partecipato anche l’ex N.A.R. Roberto Fiore. Quanto avvenuto ci disgusta, per l’insensatezza di un’azione che avrebbe potuto causare la morte di nostri fratelli e compagni. Ci disgusta che questi pazzi omicidi siano a piede libero e possano mettere in atto certe nefandezze. Ci disgusta che le istituzioni restino a guardare mentre lo fanno. Tutto ciò ci disgusta ma non ci spaventa. Il Socrate Occupato continuerà ad essere una casa, un diritto per i rifugiati politici che due anni e mezzo fa decisero di non voler più dormire al freddo in stazione, e nessun rigurgito fascista o razzista potrà impedirlo. E’ anche per questo che il 28 giugno scenderemo in piazza al fianco dei richiedenti asilo per esprimere il nostro pieno dissenso contro ogni forma di razzismo, sia esso istituzionale o di violenta matrice nazifascista.

 

 

-Collettivo di supporto del Socrate Occupato-

-Collettivo Antirazzista Barese-

-Collettivi Antifascisti –

 

This entry was posted in antifascismo, antirazzismo, comunicati, diritto alla casa and tagged , , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

3 Responses to *** Attentato al Socrate – Vigliacchi al lavoro! ***

  1. StefanoW says:

    I noticed that it’s hard to find your website in google, i found it on 25th spot, you should get some quality backlinks to rank it in google and increase traffic. I had the same problem with my website, your should search in google for – insane google ranking boost – it helped me a lot

  2. Eduardo Sorvillo says:

    Esprimo la solidarietà del Collettivo Operatori sociali di Napoli alla persona ferita, agli immigrati coivolti e a tutti gli antirazzisti ed antifascisti baresi. Ogni commento è superfluo. Neanche le fogne saranno in grado di nasconderli più a lungo di così.

  3. Bruno says:

    Esprimo la mia solidarietà a tutti i migranti colpiti dal vile attentato, di chiara marca neofascista. Nell’augurare al ferito una rapida guarigione, auspico che i colpevoli vengano rapidamente individuati e perseguiti dalla magistratura. Con la speranza che quest’ultima venga messa nelle condizioni di agire rapidamente e nella massima serenità, considerato il clima che c’è nei confronti dei magistrati.
    Contro il fascismo la lotta di Liberazione continua.
    firmato: Aniello Bruno RSA COBAS Comune di Caserta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *